Quanto costa l’attrezzatura?

I costi variano in base alle tue esigenze

Kitesurf:

Il costo del corso varia da scuola a scuola, generalmente si aggira intorno ai 70€ l’ora di lezione individuale inclusa l’attrezzatura. La nostra scuola offre corsi di 6h a 420€. Se vuoi acquistare l’attrezzatura nuova, questa è la forbice dei prezzi:

Tavola twint-tip – dai 300€ ai 1200€
Vela da 10 mq – dagli 800€ ai 1600€
Leash di sicurezza per la vela – dai 30€ ai 60€
Barra specifica o universale – da 360€ a 640€
Trapezio – dai 120€ ai 300€
Caschetto – dai 30€ ai 120€
Muta intera da 3mm/5mm – dai 120€ ai 310€
Giubbino di salvataggio o impact-vest – da 60€ a 170€

Come in tutti i mercati l’anno di produzione e la marca determinano il prezzo. Esistono diversi brand dai più curati per chi non guarda al risparmio ai più funzionali per chi vuole prima capire quanto questo sport faccia al caso proprio.

Esiste un floridissimo mercato dell’usato, sia nei negozi stessi di kitesurf, sia online. Con l’usato si può tranquillamente arrivare a comprare tutta l’attrezzatura necessaria con meno di 1.200€. C’è da dire che ci sono diverse variabili in gioco: la grandezza della vela (in metri quadrati) deve essere sempre adatta alla propria stazza e alle condizioni del vento. Quindi, la migliore delle soluzioni, per uscire in kite tutte le volte che lo si desidera e tutte le volte che ci sono almeno 12/14 nodi di vento, è quella di avere più di una vela. Possedere 3 vele è forse il miglior compromesso tra spesa e possibilità di uscita in mare. Un uomo di 75 kg, con una vela da 9 mq e una da 12 mq, copre quasi tutti i range di vento. Averne una terza molto più grande o molto più piccola fa la differenza per garantirsi di uscire  con giornate di vento molto debole (7 mq) o giornate di vento molto forte (14 mq).

Anche per le tavole, è possibile scegliere – progredendo nell’apprendimento – di acquistare una tavola da surf monodirezionale per le onde (senza strap) in aggiunta alla tavola bidirezionale (twin-tip). Chi ne ha la possibilità, acquista anche una tavola da vento leggero (magari da abbinare ad una vela no-pump). La scelta rimane vostra e delle vostre tasche.

Discorso a parte per le mute: si può andare in kite anche senza muta, ma è sconsigliabile per una questione di sicurezza. La muta ci protegge da eventuali tagli e graffi, ci mantiene caldi e garantisce una galleggiabilità non trascurabile, in aggiunta al giubbino obbligatorio per legge. Una muta è una muta, si possono utilizzare mute da sub, da 3mm o da 5mm, ma fate attenzione: le mute pensate per il kitesurf sono molto più pratiche e facili da indossare rispetto alle mute da sub e hanno degli accorgimenti sulla posizione delle cerniere per niente trascurabili (sono sul retro e non sul davanti). Una muta da sub difficilmente sarete in grado di metterla da soli, una da kitesurf è studiata appositamente per questo. Salvo condizioni estreme, il nostro consiglio è quello di optare per una muta intera da 3mm nuova e non usata.

Wing foil